Offerte di lavoro
Skip to main content

Fa troppo caldo in ufficio? Oppure troppo freddo? Dovresti aprire la finestra e ventilare energicamente la stanza? Opuure alzare l’aria condizionata? Forse negli uffici non c’è un problema più grande della temperatura ideale. O meglio: della temperatura percepita come ideale. Dopo tutto, la percezione della temperatura è soggettiva e ognuno si sente a proprio agio a temperature diverse.

Tuttavia, non ci siamo lasciati scoraggiare e abbiamo iniziato a cercare qualcosa che poteva anche non esistere: la temperatura ideale in ufficio.

Cosa dice la legge

Nella nostra ricerca, abbiamo prima sfogliato le leggi in vigore. Ci sono infatti regolamenti che stabiliscono quali temperature sono consentite negli uffici. In Italia, ad esempio, è il Decreto del Presidente della Repubblica 74/2013, che prevede una temperatura di 20 gradi Celsius negli uffici (e, a proposito, anche nelle scuole e negli appartamenti) e prevede una tolleranza di due gradi. In altre parole: dai 18 ai 22 gradi centigradi in ufficio è tutto a posto per il legislatore italiano.

Per inciso, i tedeschi sono ancora più tolleranti. I regolamenti sul posto di lavoro prevedono una temperatura compresa tra 19 e 25 gradi in ufficio. Ogni temperatura sotto è troppo fredda, ogni temperatura sopra è troppo calda, almeno legalmente.

L’uomo al lavoro

Per il legislatore, nel determinare la temperatura d’ambiente, non conta solo la questione della massima efficienza, contano anche altre considerazioni, non ultimo il consumo energetico. Pertanto, l’approccio legale non ci è particolarmente d’aiuto nella ricerca della temperatura ideale per l’ufficio.

Ecco perché abbiamo preso in considerazione lo stato dell’arte. I primi studi sulla temperatura ottimale negli uffici dal punto di vista dell’efficienza risalgono agli anni ’60. La maggior parte di loro imposta la temperatura ideale, in quel momento, con l’aiuto di studi su larga scala, tra 20 e 21 gradi Celsius. I ricercatori hanno affermato all’epoca che il maggiore progresso nel lavoro è stato misurato a queste temperature.

Ma: negli anni ’60, gli uffici erano ancora in gran parte un dominio maschile, quindi la temperatura ideale calcolata è stata progettata per loro.

Una questione di genere

Uno studio dell’Università di Maastricht mostra che questo approccio oggi non è sufficientemente avanzato. Gli uomini hanno un metabolismo molto più veloce delle donne, quindi producono più calore e quindi si sentono più a loro agio a temperature più basse.

Tuttavia, le donne ne soffrono, i loro vasi sanguigni si contraggono di più quando sentono freddo rispetto a quelli degli uomini, quindi non solo si congelano più velocemente, ma anche di più.

Da questi risultati, il gruppo di ricerca di Maastricht conclude che non esiste una temperatura ideale per gli uffici. Piuttosto, esiste una temperatura ideale per gli uomini e una per le donne. Il primo è di 22 gradi Celsius, il secondo di 24,5 gradi.

La lite sul “troppo freddo” o “troppo caldo” continua, a meno che non ci siano solo uomini o donne in un ufficio. Allora la situazione dovrebbe essere più tranquilla…

genetica

About genetica